Notizie

  • Aldo Aniasi, la tela del riformista  Aldo Aniasi, i socialisti e la sanità pubblica: battaglie del passato su una questione attualePresentazione di: "ALDO ANIASI, LA TELA DEL RIFORMISTA. SCRITTI, DISCORSI E DOCUMENTI TRA MILANO E ...
    Inviato in data 20 gen 2021, 06:02 da Fiap Presidenza
  • 1968-1978 dieci anni di storia del Circolo di Via De Amicis 17. I 50 anni del Circolo. Mercoledì 6 novembre 2019, ore 19.30Circolo di Via De Amicis 17Via De Amicis 17, MilanoAll'interno della VI edizione di Milanosifastoria, inaugurazione e presentazione della mostra ...
    Inviato in data 30 ott 2019, 04:48 da Fiap Presidenza
  • MILANOSIFASTORIA - VI Edizione MilanoCultura è il titolo della sesta edizione del Progetto Milanosifastoria, promosso da Comune di Milano e Rete Milanosifastoria.Durante l’inaugurazione all’Archivio di Stato il 28 ottobre 2019 dalle ...
    Inviato in data 24 ott 2019, 00:44 da Fiap Presidenza
  • Democristiani, cattolici e Chiesa negli anni di Craxi 5 marzo 2019 - ore 19Circolo De AmicisVia Edmondo De Amicis 17, MilanoPresentazione del volumeDemocristiani, cattolici e Chiesa negli anni di Craxia cura di Gennaro Acquaviva ...
    Inviato in data 25 feb 2019, 08:05 da Fiap Presidenza
  • QUALE FUTURO PER L'EUROPA? 1 febbraio 2019 - ore 18.30Circolo di Via De Amicis 17, MilanoIn occasione della presentazione del libro "Per un'Europa forte e sovrana" di Mercedes BRESSODibattito:QUALE ...
    Inviato in data 17 gen 2019, 07:26 da Fiap Presidenza
Post visualizzati 1 - 5 di 34. Visualizza altro »


Il 27 dicembre è morto Giorgio Galli.

Era nato a Milano nel 1928.

Lascia un vastissimo patrimonio di studi sui movimenti politici essendo uno dei più affermati esperti di scienza politica in Italia.

Per trent’anni Galli è stato professore di storia delle dottrine politiche all’Università Statale di Milano. Inoltre, per cinque anni è stato direttore della casa editrice Il Mulino.

Ha studiato in profondità tutti i movimenti politici della sinistra italiana: “Storia del Partito comunista italiano” (con Fulvio Bellini, Schwarz, 1953); “La sinistra italiana nel dopoguerra” (Il Mulino, 1958); “La sinistra democristiana. Storia e ideologia” (con Paolo Facchi, Feltrinelli, 1962); “Il difficile governo. Un’analisi del sistema partitico italiano, Bologna” (Il Mulino, 1972); “La crisi italiana e la destra internazionale” (Mondadori, 1974); “Dal bipartitismo imperfetto alla possibile alternativa (Il Mulino, 1975); “I partiti politici in Italia. 1861-1973” (Utet, 1975).

Ma il saggio che ha fatto epoca aprendo un confronto non solo accademico sul nostro sistema politico è stato “Il bipartitismo imperfetto”, pubblicato da Il Mulino nel 1966, proprio quando si andava manifestando in Italia la possibilità che vi si potesse affermare e consolidare un sistema di alternanza di un partito moderato e di un partito progressista al governo del paese.

E tuttavia se era vero che quello era il ruolo che svolgevano la Democrazia Cristiana ed il Partito Comunista era altrettanto vero che quei ruoli erano ricoperti da due forze politiche inadatte ai rispettivi compiti: la Democrazia Cristiana perché votata ad occupare le istituzioni in una visione integralista, il Partito Comunista perché indisponibile ad assumersi il ruolo di forza politica di governo.

A Giorgio Galli la Fondazione Aldo Aniasi, che avevamo costituito nel 2009 per sistemare e valorizzare il grande patrimonio archivistico lasciato da Aldo Aniasi, aveva chiesto di presiedere il Comitato scientifico e Giorgio ci ha aiutato con suoi consigli, le sue testimonianze e molto spesso con le sue memorabili lezioni.

Giovanni Scirocco che è stato protagonista di molti degli eventi in cui Giorgio Galli ha portato il suo contributo lo ha ricordato con queste parole:

“L’infinita curiosità intellettuale di Giorgio Galli lo ha portato ad occuparsi di molti temi di ricerca, applicando metodi anche diversi tra loro.

I giornali hanno parlato di lui come di un politologo, per il libro (e la formula) che lo ha reso famoso, Il bipartitismo imperfetto.

Ma credo che Giorgio avesse in realtà piacere ad essere riconosciuto come storico, non solo per la materia (Storia delle dottrine politiche) che insegnava alla Facoltà di lettere e filosofia dell’Università degli Studi di Milano, ma anche per i numerosi libri che ci ha lasciato, a partire dalla sua Storia del partito comunista italiano, scritta a soli 25 anni. Tutti gli altri (penso a quelli sul socialismo italiano e internazionale, sulla Dc, sul terrorismo), pur non essendo quasi mai fondati su materiale d’archivio, mostrano comunque anch’essi le sue amplissime letture, la sua prodigiosa memoria e le sue straordinarie capacità di intuizione.

Giorgio era poi (e forse soprattutto) un organizzatore di cultura (penso alla nascita del Mulino o alle lezioni del Ceses) e un maestro, grazie alla sua chiarezza, cortesia e disponibilità, inesauste. Se richiesto, anche a 90 anni non si negava a un’intervista o una conferenza, prescindendo totalmente dal compenso o dal prestigio della sede. Non per puro narcisismo (in tv andava raramente): contava moltissimo per lui il confronto intellettuale e l’amicizia, anche conviviale.

E tutto ciò (insieme alle sue incredibili camicie hawaiane, che avevano sostituito i dolcevita...) mi mancherà molto”

E mancherà molto a tutti noi.




Inventari:
Vol. 1  Inventario                        
                    Amministrazione di Milano          


 Vol. 2  Inventario 
 Ministro per gli Affari Regionali
               

Vol. 3 Inventario                      
Ministro della Sanità                                    
          


      






Nuovi Quaderni della FIAP
Prende corpo un progetto lasciatoci in eredità da Aldo Aniasi: quello di realizzare raccolte a carattere monografico degli articoli pubblicati su "Lettera ai Compagni". La nuova collana nasce come "I Quaderni della FIAP. Nuova serie" e il primo numero è dedicato all'esperienza azionista e giellista in Piemonte. [... Leggi qui]

 



Contribuisci



L'ARCHIVIO STORICO DELLA FONDAZIONE ALDO ANIASI È STATO DICHIARATO DI INTERESSE STORICO PARTICOLARMENTE IMPORTANTE 


Archivio storico Aldo Aniasi.
Valorizzazione e sviluppo

Il progetto “Archivio Aldo Aniasi: un percorso di valorizzazione e sviluppo”, è stato inaugurato nel dicembre 2011 da Fondazione Aldo Aniasi, con il contributo di Fondazione Cariplo.

Consulta gli inventari. [...Leggi qui]
 

Vol. 5   Inventario                          
               









In corso di inventariazione:
Fondo Partito Socialista Italiano