La Fondazione Aldo Aniasi è stata costituita a Milano il 23 febbraio del 2009 ed ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica dalla Prefettura di Milano, ufficio territoriale del Governo, ai sensi del D.P.R. 12/03/ 2000 n.361. La sede è in via De Amicis 17, a Milano.
La Fondazione Aldo Aniasi è nata per iniziativa di un gruppo di amici ed estimatori del comandante “Iso che, attraverso uno strumento ad hoc, un’Associazione a lui dedicata, si sono prodigati per riunire coloro che volevano onorare, con la memoria di Iso, i valori e gli ideali che egli ha espresso durante la sua proficua attività di combattente per la libertà (è stato comandante partigiano in Valdossola e in Valsesia), di amministratore pubblico (per oltre 10 anni sindaco di Milano), di uomo delle istituzioni ( due volte ministro della Repubblica e per circa 10 anni vice Presidente della Camera dei Deputati), di dirigente di partito (ha militato per lunghissimi anni nel Psi).Un uomo, dunque, che si è battuto per il suo Paese e che ha dato lustro alle istituzioni dove ha fatto valere le sue idee, i suoi valori, primi fra tutti l’amore per la libertà, la democrazia e la giustizia sociale.
La Fondazione Aldo Aniasi, come specifica il suo statuto, non persegue finalità di lucro e si prefigge una serie di finalità legate agli ideali dell’uomo alla quale è intitolata. Tra questi scopi:

1) promuovere e sviluppare studi, ricerche ed iniziative sulla democrazia partecipata, specie nelle aree metropolitane; in questo quadro, la Fondazione dedicherà particolare attenzione alla raccolta e possibilmente alla pubblicazione degli atti e scritti riferibili all'attività di amministratore e politico di Aldo Aniasi;

2) promuovere e sviluppare studi, ricerche ed iniziative utili a testimoniare e valorizzare il ruolo delle esperienze di governo autonomo e locale proprie delle Repubbliche Partigiane della Resistenza assieme alla conservazione e valorizzazione degli archivi e dei documenti della F.I.A.P, e del Circolo di Via De Amicis 17;

3) promuovere, incoraggiare e coordina re ricerche, studi e convegni sull'attività politica ed istituzionale di Aldo Aniasi con riferimento sia alla sua attività sia di dirigente sociali sta sia di combattente per la libertà;

4) conservazione e cura della biblioteca, dell’archivio fotografico ed audiovisivo, del materiale per mostre e convegni, anche per favorirne la conoscenza e la utilizzazione;

5) favorire l'educazione, la responsabilizzazione e la partecipazione diretta dei cittadini ed in particolare delle nuove generazioni alla vita politica ed amministrativa negli Enti ed istituti di governo territoriale;

6) attuare tutte le iniziative utili, compresa l’erogazione di borse di studio e di ricerca, con riferimento ai temi prima richiamati.

Il tutto beninteso nel rigoroso rispetto di ogni norma ed ispirandosi ai più rigorosi criteri di trasparenza e correttezza.

Gli organi statutari


Comitato d’onore

Avv. Francesco Berti Arnoaldi Veli

On. Gianni Cervetti

On. Armando Cossutta

On. Piero Fassino

Dott. Giuseppe Guzzetti

On. Antonio Maccanico (scomparso)

On. Roberto Mazzotta

On. Nerio Nesi

On. Paolo Pillitteri

On. Virginio Rognoni

On. Giorgio Ruffolo

On. Carlo Tognoli

Dott.ssa Carla Venosta

Giuliano Vassali (scomparso)

Gianfranco Pittatore (scomparso)


Consiglio d’amministrazione

Mario Artali, Presidente

Luca Aniasi, Vice Presidente 

Giorgio Gabriele Cavalca, Tesoriere

Fiorella Imprenti, Segretaria generale

Francesca Arnaboldi, Consigliera

Luigi Francesco Morrone, Consigliere

Ferruccio Parri, Consigliere

Paolo Prota Giurleo, Consigliere

Diana Zane’, Consigliera

Franco Nicolò De Palo, Presidente revisore dei conti

Marco Dari, revisore dei conti

Andrea Galletti, revisore dei conti


COMITATO SCIENTIFICO

Giorgio Ruffolo, Presidente onorario

Giorgio Galli, Presidente effettivo

Giovanni Scirocco, Vice-presidente

Federica Artali

Marina Cavallini

Mattia Granata

Fiorella Imprenti

Ilaria Li Vigni

Andrea Panaccione

Jacopo Perazzoli

Andrea Torre



Associazione per la fondazione Aldo Aniasi

Per iniziativa di alcuni amici legati ad Aldo Aniasi, poco dopo la sua scomparsa, è sorta l’Associazione per la Fondazione Aldo Aniasi, con sede sempre in via De Amicis 17. E’ stato un passo decisivo per arrivare alla Fondazione. La sua nascita, infatti, ha permesso di raccogliere i mezzi necessari per avviare tutte le formalità che hanno portato all’obiettivo finale. Sono stati tanti gli amici che hanno voluto partecipare a questa idea, che è basata su un principio cardine: far conoscere e diffondere i valori che Aldo Aniasi, durante la sua multiforme attività, ha efficacemente servito e trasmesso con la parola e l’esempio della sua vita, soprattutto nella lotta per la libertà, come antifascista e comandante partigiano e nella gestione di una democrazia partecipata quando è stato chiamato a ricoprire importanti ruoli nella pubblica amministrazione sia a livello locale (come assessore prima e sindaco del Comune di Milano poi), sia come ministro (Sanità e Regioni) sia come vice Presidente della Camera dei Deputati.

L’Associazione per la Fondazione Aldo Aniasi, anche dopo la nascita della Fondazione, non si è spenta e continua a vivere come organo volontario a sostegno della Fondazione stessa, dei suoi scopi, delle sue iniziative attraverso gli organismi statutari che sono: l’Assemblea generale degli Associati; il Comitato Direttivo; il Presidente e il Segretario, tutti impegnati, come la Fondazione, a onorare e perpetuare la memoria di Aldo Aniasi, il comandante “Iso”.

Attività istituzionale e partnership


Nel disimpegno delle proprie attività istituzionali e nella capacità di attrazione di partner qualificati e di studiosi legati ad Università pubbliche e private, Fondazione Aldo Aniasi si è affermata come centro di promozione e produzione della cultura e della ricerca. 

Fondazione Aldo Aniasi conserva e valorizza il proprio Archivio Storico, promuove studi e ricerche sulla democrazia partecipata, sulle istituzioni politiche e amministrative, sulla cittadinanza. In questo partner fondamentale è FONDAZIONE CARIPLO, che partecipa al processo di inventariazione e diffusione del patrimonio archivistico, librario, multimediale e  oggettistico di Fondazione Aldo Aniasi.

Fondazione Aldo Aniasi è partner de LA TRIENNALE DI MILANO nella progettazione e realizzazione di un percorso espositivo pluriennale volto a mettere in luce le più rilevanti esperienze storico culturali della città di Milano in età contemporanea: la Resistenza, la leadership nella progettazione politica riformista, il ruolo di capitale dell'economia e della cultura. 

Fondazione Aldo Aniasi promuove lo studio del socialismo attraverso studi e ricerche e sviluppando partnership con enti pubblici e privati. Aderisce alla rete di istituti che promuovono il progetto "Sfumature di rosso. Seminario permanente per la storia del socialismo", con Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea di Reggio Emilia e con Clionet. Inoltre progetta e sviluppa incontri e seminari di approfondimento sul socialismo con FONDAZIONE GIACOMO BRODOLINI.

Fondazione Aldo Aniasi aderisce e promuove la rete "Milanosifastoria", che organizza l'annuale festival della storia di Milano con il patrocinio del COMUNE DI MILANO.

Fondazione Aldo Aniasi promuove lo studio delle autonomie e della storia dei territori. Su questo filone ha sviluppato una partnership con Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, con la realizzazione di una collana di  volumi dedicati.

Fondazione Aldo Aniasi promuove la raccolta e la trasmissione della memoria storica della Resistenza e in particolare dell'esperienza delle Repubbliche partigiane come laboratorio dei principi e delle pratiche costituenti, in partnership istituzionale con FIAP, la Federazione Italiana Associazioni Partigiane e con la Casa della Resistenza di Fondotoce.